Kenze Neke

Kenze Neke

(Siniscola, 1989)

I

fondatori della band sono Enzo Saporito e Sandro Usai (successivamente si aggiungono Toni Carta e poi, tra chi entra e chi esce: Guido Forlano, Massi Circelli, Massimo Loriga, Stefano Ferrando, Claudio Roccia, Gavino Murgia, Antonello Cossu, Massimo Balvis). Pubblicano il primo demo tape, Chin Sas Armas o Chin Sas Rosas con Luciano Sezzi al sax, che contiene otto tracce con l’omonima Kenze Neke e Americanos, A Balla Chi Bos Bokene, brano di protesta contro la presenza della Nato in Sardegna. Le sonorità del gruppo si sviluppano dando vita ad un originale mix di rock, punk, reggae, metal, ska e musica sarda, con il suono delle launeddas, fisarmonica, scacciapensieri,  cantano in sardo. Nel 1992 esce Naralu! De Uve Sese. È evidente dunque il forte impegno sociale: contro le servitù militari e i problemi della disoccupazione, l’alcool, (Prus a fundu), la droga (Non ti Kerjo) ed il servizio di leva (Tempus Pertu). Esce il bel cd doppio Boghes de Pedra con la notevole maturazione del gruppo. Si esibiscono in tutta l’isola, Italia ed Europa. È del 1996 il mini-cd Gherramus Tott’impare,in collaborazione con gli Askra. Negli anni 2006-08 sono di nuovo insieme agli Askra con Artziati Entu. Infine nel 2006 tengono un bellissimo concerto a Solarussa (OR) producendo un doppio cd. Nel 2007 suonano a Berlino per il “Movimento contro il G8”. Dai Kenze Neke nascono, anche con l’inserimento di nuovi elementi, in tempi anche diversi, i KNA (Askra e Kenze Neke), Tzocu.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Un progetto con il contributo della Fondazione di Sardegna

Acquista il libro di SU SARDU, LÌNGUA DE EUROPA